martedì 31 agosto 2010

Le mie vacanze

Il paesino dove solitamente passo le mie vacanze si chiama Mirto (CS). 
Nulla a che fare con il gustosissimo liquore sardo; é un paese che sorge a pochi chilometri da Cosenza, nei pressi di Rossano (paese natale della liquirizia: chi non conosce la liquirizia Amarelli?),  che si affaccia direttamente sul mare e che raccoglie e conserva storia, tradizioni e tanta passione per la propria terra. Si affaccia direttamente sul mar Jonio;  le sue spiagge sono sabbiose a trattai presentano scogli e sassolini. Il fondale marino é molto pescoso oltre che offrire uno scenario spettacolare per gli appassionati sel sub. 
Assieme a Crosia, di cui ne fa parte integrante, conta 8700 abitanti. Mirto é conosciuta per lo splendido mare, limpido e cristallino e detto da che ho passato anni di vacanze in Sardegna, é davvero una grande riconoscimento.
Mare Mirto - Costa Jonica


Crosia ha un'importanza storico/religiosa. E' considerata una piccola Lourdes. Tutti qui conoscono e venerano la Madonna di Crosia il cui santuario, arroccato in montagna, é diventato luogo di pellegrinaggio da parte dei fedeli. Io stessa, ogni anno, non manco di salutarla. E' suggestiva.

Non molto distante da qui c'é un altro paese Calopezzati un piccolo paese molto caratteristico che ricorda un feudo medievale. Vicoli stretti, case arroccate l'una sull'altra e usi e costumi di una volta.

Ogni estate ognuno di questi paesi organizza spettacoli folkloristici che riprendono la storia e le tradizioni del paese alle quali gli abitanti sono molto attaccati. Qui alcune foto che documentano il paesaggio e alcuni punti di interesse.

Se invece si vuole concedersi una giornata diversa dalle solite passate pigramente sulla spiaggia, a sole una o due ore ti ritrovi in montagna o sull'Altipiano della Sila o su quello del Pollino.
Quest'anno siamo andati all'avanscoperta del Pollino dove ho potuto conoscere e ammirare le antiche civiltà albanesi che fanno risalire le proprie origini come presenza al 1400. 

Abbiamo visitato un paese di nome Civita, detta anche il paese del Ponte del Diavolo è un comune collinare del Nord-Est della Calabria affacciato sul mar Ionio, porta di accesso privilegiata al Parco Nazionale del Pollino.








Particolare del paese










Civita è uno dei centri italo-albanesi (arberesh) sorti alla fine del basso medioevo nell'Italia centro-meridionale. Fondata intorno al 1471 da profughi albanesi giunti sulla costa jonica calabrese dopo la morte dell'eroe nazionale Giorgio Castriota Skanderbeg, Civita sorge su di una terrazza naturale a ridosso delle spettacolari Gole del Raganello che si allargano in una delle più belle vallate del Pollino di Sud-Est prima che il torrente sfoci nel mare Jonio. 


Il paese si trova inoltre in una posizione ideale per raggiungere le spiagge del Mare Jonio (da cui dista circa 20 Km) e le stazioni termali di Cassano allo Jonio e Spezzano Terme.



La ricchezza paesaggistica di Civita non è solo ambientale; i rifugiati albanesi che fondarono il paese portarono con se tutto un patrimonio etnico, religioso e culturale che è stato conservato integro dalle successive generazioni fino ai giorni nostri.



Dal rito greco-bizantino, in cui si celebra ancora oggi la messa, alle danze folkloristiche come le coinvolgenti vallje, alla caratteristica architettura delle case in pietra che creano un'atmosfera di forte medievalità arricchite con i particolarissimi comignoli dalle linee orientaleggianti, dalla cucina tipica ai costumi che per i più anziani sono gli abiti di tutti i giorni, fino a giungere alla stessa lingua parlata dai civitesi, tramandata orgogliosamente di generazione in generazione che fa di Civita una delle rare isole albanofone in Italia, si arriva ad una full immersion in un altro tempo ed in un altro luogo in cui lo scorrere delle ore assume altri colori, suoni, odori e sapori 

Il visitatore di Civita avrà quindi da osservare, esplorare, curiosare e quindi raccontare, una volta rientrato nella propria quotidianità, di un luogo vicino eppure esotico, che sorprenderà e coinvolgerà a tutto tondo chiunque decida di visitarlo. Civita è un centro turistico noto per le sue bellezze naturali (Ponte del Diavolo, Canyon del Raganello, Timpa del Demanio, Parco del Pollino) e le sue caratteristiche socio-culturali.



Da Civita si scende per raggiungere lo spettacolare Ponte del Diavolo, opera medievale da poco ristrutturata sulla Gola del Raganello.La Leggenda racconta che il ponte fu costruito dal demonio, offre uno splendido spaccato del tratto terminale del canyon. 










E' stata una vacanza di relax, riposo mentale e tanto tempo a disposizione per coltivare tutti i miei hobby.



Ora siamo pronti per un rilancio di tutto rispetto: lavoro, scuola, impegni extrascolastici e una sorpresa per la fine dell'anno! ma per quella c'é tempo....

Vi rimando ai prossimi post per mostrarvi i lavori nati sotto il segno di "Ferragosto"!

Un abbraccio a tutte e grazie a tutte per i carinissimi messaggi, gli auguri e a tutte coloro che si sono unite al mio blog. Benvenute!

Vale

7 commenti:

  1. bellissimo paesaggio,buon lavoro,ciao Graziella

    RispondiElimina
  2. un paesino caratteristico, ideale per rigenerarsi! ciao ciao e bentornata

    RispondiElimina
  3. Ahhhh... Che belle le vacanze.... Ahhhhhh... Che stupendo il relax...
    Ma chi se le ricorda già più???
    Meno male che ogni tanto mi lustro gli occhietti con le foto degli altri!!! AHAHAH...
    Ciao Valeeeee... Bentornataaaa!!!!
    Un bacione alla Principessina!

    RispondiElimina
  4. @Gabe: grazie Cara per il bentornata e si, il paesaggio é senza dubbio meraviglioso anche se qui da noi (Lombardia) non scherziamo!!
    @Elena: Grazieeee!! vi ho visto a casa della Cad! tutte meravigliose. Confesso che vi ho pensato e chissà che lecornie! Un abbraccio forte e ci vediamo per Creattiva?
    Baci
    Vale

    RispondiElimina
  5. che fantastico posto...grazie per averlo condiviso con noi!!

    RispondiElimina
  6. Vale mi ero persa questo post......che posto fantastico!
    Noto che anche tu in spiaggia ti sei portata il lavoro......siamo drogate oramai!!!! peccato che io non sono stata da quelle parti ma poco poco più su....altrimenti sai le chiacchierate sotto l'ombrellone!
    Un bacione grande
    silvana.

    RispondiElimina
  7. Oi, adoro teu blog , tudo muito lindo como sempre,beijokas
    http://agulhaetricot.com
    http://agulhaetricot.blogspot.com
    http://titacarre.elo7.com.br

    RispondiElimina

Ti ringrazio per la tua visita e per aver lasciato un commento... sei il benvenuto!

Si è verificato un errore nel gadget