venerdì 2 luglio 2010

Una bellissima storia...

Trovata sul web ma quanto l'ho letta, mi ha fatto davvero sorridere con un misto di tenerezza e un grande fondo di verità.


" C'era una volta un uomo e la donna che era sposati da più di 60 anni.
Essi avevano condiviso tutto; parlato di tutto e mai tra loro ci fu segreto, ad eccezione del fatto che la vecchia signora conservata una scatola delle scarpe in cima all'armadio e per la quale si era fatta promettere dal marito che per nessuna ragione avrebbe mai aperto o che avrebbe fatto domande in proposito. E così fu, per tutti questi anni, egli non aveva mai pensato a quella scatola.

Un giorno la donna ormai parecchio anziana si ammalò e il medico disse che difficilmente si sarebbe ripresa.
Nel tentativo di ordinare i loro affari, il marito, anch'egli molto vecchio prese la famosa scatola e la mise al  capezzale della moglie. Insieme decisero che era giunto il momento che lei gli rivelasse il contenuto della scatola.
Quando l'uomo l'aprì ci trovò due centrini e una mazzetta di denaro per un totale di $ 25.000!
Rimase sbalordito e chiese spiegazioni a sua moglie.
Lei rispose "Poco prima di sposarci, mia nonna mi disse che il segreto di un matrimonio felice era di non discutere mai. Disse che qualora mi fossi arrabbiata con te, dovevo tacere e scaricare la tensione e la rabbia lavorando all'uncinetto. E' così feci".
L'uomo dovette combattere con le lacrime che le sgorgavano dagli occhi perchè all'interno della scatola c'erano solo due preziosi centrini. Ciò significava che lei si era arrabbiata solo due volte con lui in tutti quegli anni di vita e d'amore passati insieme. Aveva il cuore colmo di felicità quasi ad arrivare allo scoppio!!
"Cara", poi chiese "questa é la spiegazione per i due centrini, ma tutti questi soldi?!? da dove arriva tutto questo denaro?"
" Oh," risponse lei "quello é il denaro che ho ricavato dalla vendita dei centrini"! 

Buon week end!
Vale

10 commenti:

  1. Ah ah! Bellissima questa storia, ma è vera o è una barzelletta?
    Baci,
    Rosa

    RispondiElimina
  2. Semplicemente fantastico! Buon fine settimana anche a te...baci Gisella

    RispondiElimina
  3. Ciao Vale!
    Perdonami, da molto non passo da te...
    Mi sono riletta i post che ho perso....che bella giornata è stata quella della Zucchetta!!
    Peccato non esserci, ma quel sabato Giulia tornava da Berlino e non potevo non essere a casa...
    Bellissimo il coprispalle fucsia e anche il top beige e rosso...e poi il tocco in più lo dà la modella, che diventa sempre più bella:o):o)

    Un abbraccio
    Anto:o)

    RispondiElimina
  4. Vale! è fantastica questa storia! e il finale, ovviamente non esistono i santi .. son uomini.................
    e lei ci ha fatto una fortuna con i centrini! ;O)
    è stato meglio fare centrini che discutere? bho!

    mi viene in mente un post di fragoleinfinite http://fragoleinfinite.blogspot.com/2010/05/meglio-direi.html
    lei si droga?(o si arrabbia in questo caso) no, io faccio l'uncinetto ...

    RispondiElimina
  5. Ecco perchè ho la casa piena di centrini! io non lo ho venduti! E' proprio carina la storia, Ciao

    RispondiElimina
  6. Ahahahahah questa chiosa finale proprio non me l'aspettavo!!! Comunque è verissimo, l'uncinetto è un'ottima terapia contro le frustrazioni :)

    RispondiElimina
  7. Direi che è graziosa la storiella, in effetti l'uncinetto mi rilassa parecchio, lo consiglio a chi vuole smettere di fumare! Peccato che i miei centri non li ho mai venduti ma regalati ... forse mi sono arrabbiata parecchio visto la quantità dei regali???? A parte gli scherzi, l'amore non è bello se non è litigherello!!!

    RispondiElimina
  8. il buon tacer non fu mai scritto...........
    in questo caso ha anche reso parecchio...ahahahah

    RispondiElimina
  9. D'accordissimo care amiche! L'amore é bello anche perché é litigarello ma MENO MALE che riusciamo a scaricare le frustrazioni in modo creativo!
    Se poi riusciamo anche a ricavare qualcosa, perché no?

    @Rosa: ciao cara! non so se vera o inventata... so solo che mi é piaciuta!
    @Tutte: un abbraccio!
    Vale

    RispondiElimina
  10. Bellissima questa storia,è vera, anche io ho la casa piena di centrini che dite inizio a venderli.ciao ciao.......

    RispondiElimina

Ti ringrazio per la tua visita e per aver lasciato un commento... sei il benvenuto!

Si è verificato un errore nel gadget