martedì 14 aprile 2009

Di tutto un po'....

Ricorderò questa Pasqua perchè trascorsa all'insegna delle riflessioni, del sostegno morale nonchè economico e dell'orgoglio, quello con la "O" maiuscola, quello che ha dimostrato che, nonostante tutto quello che si dice sul nostro popolo, ciò che ci rappresenta davvero é la solidarietà, la bontà d'animo e la forza dei sentimenti.
Come madre ho cercato di trasmettere alla mia piccola il valore di questa esperienza alla quale lei ha partecipato cercando di spiegarle che purtroppo le tragedie come questa fanno parte della vita e come tali vanno vissute, affrontate e gestite cercando di fare quanto ci é possibile, fosse anche solo una telefonata o inviare un messaggio per stare vicino a chi vogliamo bene.
Spero di aver contribuito a rendere mia figlia oggi una donna migliore domani.



Nonostante ciò, ho fatto in modo che si vivesse la festa nel modo più sereno possibile rispettando le tradizioni. Quindi, non avendo altri impegni culinari casalinghi (praticamente ho scroccato dalla suocerina...) con la Marty ci siamo cimentate in cucina nella preparazione dei "dolcetti pasquali". In realtà si tratta di semplici biscotti di pastafrolla ma fatti con tanto, tanto amore e divertimento, al termine del quale sono stata premiata anche con il "cucchiaio di legno"!

Ed ecco i biscotti...



La ricetta prevede:
- 1 Kg. di farina tipo 00
- 400 gr. di zucchero
- 300 gr. di strutto
- 6 uova
- mezza bustina di lievito
- a piacere 1 bustina di vanillina e scorza di limone gratuggiata.
Si procede mescolando tutti gli ingredienti partendo dalla farina spianata a fontana e aggiungendo man mano gli ingredienti come elencati. Lavorare l'impasto per amalgamarlo bene ma senza lavorarlo troppo altrimenti la pastafrolla di sbricciola. Una volta pronta, si passa alla fase ludica: l'uso delle formine e qui ci si può sbizzarrire a più non posso!
Nel frattempo il forno é stato preriscaldato e quando tutti gli animaletti, o le formine sono ben stese sulla teglia si infornano e si lasciano cuocere per circa 10/15 minuti (a seconda della forma del biscotto) con una temperatura di 200°. Quando sono raffreddati potete cospargerli di zucchero a velo, oppure, prima di infornarli li spennellate con l'uovo e li decorate con lo zucchero colorato, come ho fatto io.


E questo il mio premio fatto dalla Fatina Marty... (che mamma orgogliosa che sono!!!!)




A proposito di premi, nei giorni scorsi Raggioverde mi ha inviato il premio Proximidade che ho lo scopo di ringraziare le bloggers che promuovono l'unione e l'amicizia.

Essendo così importante ho deciso che gli dedicherò un post tutto suo più avanti. Grazie Giusy per aver pensato a me; sarò orgogliosa di metterlo nella mia bacheca premi!




Passando ad argomenti più ludici, vorrei rendervi partecipe delle mio ultimo progetto.

Intanto... uff!! meno male che le ho finite!!! Non ne potevo più di contare catenelle e punti bassi!


Ovviamente sto parlando delle mie tendine che sono riuscite bene (parere personale, ovviamente) e le ho giusto appese prima di Pasqua. Ora fanno bella mostra nella mia cucina.


Per il modello ho seguito le istruzioni Sandra che é una crochettista d'oc francese e ci sono arrivata attraverso il suggerimento di Rosa.



Il mio apporto creativo sta nella parte superiore della tenda: gli anelli superiori laterali non erano previsti nel modello originale ma senza quelli la tenda non stava su...
Notare il particolare nelle frange: sono delle piccole spiraline eseguite con la stessa tecnica della sciarpa di lana che, direi quasi tutte ormai, abbiamo fatto questo inverno. La mia si chiamava "boamangialana"...



Dopo questo lavoro, di cui sono molto soddisfatta ma che mi ha impegnato parecchio, sentivo la necessità di dedicarmi a qualcosa di più "rilassante" così ho ripreso in mano la mia attrezzatura di bijouxista (si può dire?!?!...mha!) e ho creato qualche gioiellino, altra mia passione, stavolta un po' più redditizia perché qualcosina ho anche venduto in passato, sopratutto nel periodo di Natale.


Ecco le ultime creature


Basta per oggi! Era un po' che non parlavo ma, accipicchia, ora non se ne può più!

A presto!
Vale

8 commenti:

  1. Ma che brava che sei!!!!Sono contenta che i bocconotti sono venuti bene,e stai certa che ti verremo a trovare spesso nel tuo carinissimo blog.Un bacione.ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao Valentina,
    Brava!Certo non stavi con le mani in mano in questi giorni!
    Mi piacciono molto i tuoi bijoux..Ma dove prendi le perline??
    Al brico costano un occhio...

    RispondiElimina
  3. Sei bravissima, le tende mi sembrava ieri che cervavi il modello, le hai già finite?
    Noto che sei brava anche in cucina, complimenti per i biscotti.
    Le collane sono molto belle se l'idea è stata tua sei anche creativa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Yes, cara Toffolina! é tutta farina del mio sacco. Metto una vicina all'altra le pietre e cerco di dargli un senso prima di montarle.
    Mentre le perle e le pietre, cara Zuccherofilato, le prendo da un grossista qua a Milano. Si chiama Fantasy Craft e ha pure un sito così se vuoi puoi ordinare on line.
    Un abbraccio
    Vale

    RispondiElimina
  5. Carissima Vale, complimenti per la velocità con cui hai realizzato le tendine!Sono bellissime! Sono felice del fatto che ogni volta che le guarderai ti ricorderai non solo di tutte le catenelle e i punti bassi che hai fatto, ma anche del piccolo piccolissimo aiuto che ti ha dato la tua amicuzza siciliana Rosa.Perchè non aggiungi anche l'elemento in alto del modello originale?
    Per quanto riguarda le collane, sono semplicemente fantastiche! Mi piace soprattutto la terza. Perchè non spieghi come le fai? Così anch'io ne potrò realizzare una e ricordarmi della mia amicuzza milanese ogni volta che la indosserò! Che ne dici? Un bacio, Rosa

    RispondiElimina
  6. Che brava che sei...!!!!!!! complimenti per il tuo blog..!!!! Un bacione dalla Spagna e auguri di buona pascua... con un po di ritardo.....!!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie Rosa per i complimenti ma soprattutto per avermi fatto scovare quel bellissimo blog! Non ho fatto la parte superiore perché ho delle sovratende a pacchetto che generalmente tiro su durante la giornata e non mi piaceva che il vetro fosse "nudo". Così ho pensato a delle tendine a mezza finestra. Riguardo la collana, la prossima volta che ne creo una chiederò a Enzo (el me marì - così faccio anche lezione di milanese!!) di fotografarmi così potrò postare la sequenza delle immagini.
    Un abbraccio grande alla mia amicuzza!
    Vale

    RispondiElimina
  8. ciao mi sono unita ai tuoi sostenitori
    complimenti per il blog ed i tuoi lavori
    proverò a fare i biscotti, se vuoi passare dal mio blog sei la benvenuta
    http://sbrenzolando.blogspot.com/

    RispondiElimina

Ti ringrazio per la tua visita e per aver lasciato un commento... sei il benvenuto!

Si è verificato un errore nel gadget