domenica 15 marzo 2009

FINALMENTE!

Dopo diversi giorni riesco a sedermi davanti al mio portatile per dedicarmi al mio blog. Devo dire che mi mancava un po' il condividere con le amiche virtuali anche se ho sempre buttato un occhio per ammirare gli spendidi lavori che avete pubblicato!
Sono stati giorni impegnativi e, cavolo!, la giornata non dovrebbe durare solo 24 ore!! Ho sempre un sacco di cose da fare e idee per nuovi progetti che vorrei avere più tempo per realizzarli.
Quelli che erano i miei working in progress si sono concretizzati il lavori finitiIntanto il mio "boa mangialana" l'ho battezzato così perché per farlo é occorsa un pacco di lana! Non immaginavo, e mi é rimasto giusto il necessario per farci un cappellino, forse...
Il modello é quella della Giò, con la variante di Kris di Lanando.. primo giro 3 maglie alte in ogni catenella e secondo giro anche. Il tipo di lana lo richiedeva; farne solo due al secondo giro la rendeva scarna...
Poi ci sono i due lavori che avevo in sospeso di cui non sapevo cosa ne sarebbe venuto fuori alla fine.. Quello che pensavo sarebbe stata una stola per le fresche estati estive al mare ho deciso che sarebbe diventato poi un poncho di mezza stagione perché la consisenza del filato era troppo pesante . Giusto giusto per questo periodo di calde giornate primaverili. Ed ecco che é nato il poncho di pelliccia ecologicaLe istruzioni non esistono. Come dicevo sono andata briglia sciolta o per meglio dire sempre dritta su una base di 70 maglie con lavorazione a legaccio per 110 cm. Dopo averle intrecciate ho unito i lembi dei rettangolo, lasciato un apertura vicino al collo dove ho applicato dei bottoni che però nella foto non si vedono perché si perdono nella "pelliccia". Nel complesso mi piace e sono abbastanza soddisfatta del lavoro.
L'altro invece che doveva in origine essere un poncho é diventato poi un coprispalle. Dopo varie ricerche su internet sono approdata su Etsy ed é stato molto utile perché é una grande fonte di idee e spunti! Mi piace! Comunque, tornando al coprispalle, questo é il risultato
Il rettangolo che vi avevo mostrato precedentemente ha preso la forma di un coprispalle. Mi piace l'effetto di questo filato. E' un alpaca della Grignasco lavorato a maglia rasata e l'effetto a righe é natuale. Le rifiniture sono fatte con l'uncinetto con una serie di punti archetti.
Per essere partita senza una meta precisa, posso dirmi soddisfatta dei lavori. Ora sto pensando, però alla mia stola da indossare nelle fresche sere d'estate...
Da qualche giorno che sto rovistando nel mio stash e ho riscoperto un cotone lilla niente male! Credo che diventerà il mio prossimo progetto!
A proposito di scorte: penso proprio che dovrò darmi una regolata con gli acquisti!
Ieri sono stata all'Hobby Show di Milano e, ancora una volta non sono riuscita a tornare a casa con le mani vuote (ma come avrei potuto?!?!). Sono state 4 ore di total relax e di meraviglia totale davanti alla creatività di mani esperte che si sono cimentate in ricami preziosi, patchwork degni al pari di un Picasso, e tante, tante idee creative realizzate con materiale di ogni genere e tipo.
E' estata una mattinata molto molto costruttiva. Ho avuto modo di imparare tecniche e punti nuovi nello stand della Cucirini e sono tornata a casa molto soddisfatta e piena di inventiva!
Questo il bottino della mattinata

Ancora lana, lo so! E' che mi lascio affascinare dalla morbidezza del filato e soprattutto i colori!!
E' possibile che sia passione o rasento il delirio?!?!
Chissenefrega!! Evviva la maglia, evviva i colori e la creatività! se ciò ci fa star bene, che male c'é?
Un abbraccio a tutti
Vale

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per la tua visita e per aver lasciato un commento... sei il benvenuto!

Si è verificato un errore nel gadget