martedì 24 febbraio 2009

....non sono sparita!

Ciao a tutte!
Dopo una latitanza di una settimana rieccomi qui con una voglia matta di corrispondere con tutte voi. Devo dire che la cosa che più mi ha colpito e che mi ha fatto un mondo di piacere é stato trovare tante AMICHE con cui poter scambiare due chiacchere e ricevere/dare un po' di sostegno morale e con cui scambiare idee. Siete un pozzo di idee e avete scatenato la mia fantasia oltre ogni limite. Ormai ho in mente tantissimi progetti perché ogni volta che vedo uno dei vostri lavori rimango con l'acquilina in bocca! Da brava "organizzata" (lo sapete che il mio fratellino dalla tenera età di 37 anni mi ha nominata La Signorina Rottermahier"? si, proprio la bacchettona del cartone animato Heidi...) mi sono segnata tutto nel mio taccuino e non vedo l'ora di realizzare tutto, se non fosse per il tempo tiranno.... purtroppo, come tutte voi, anch'io devo fare i conti con il lavoro (a proposito: sono molto più tranquilla ora anche se l'incertezza permane), la famiglia, i figli, la casa, il MARITO che non va mai trascurato, ecc. ecc...
Comunque, un po' perché irrequieta, un po' perché siete veramente fonte di grande ispirazione, ho passato una settimana molto produttiva e ho fatto un sacco di belle cosine.
Di una cosa però mi sono resa conto: da grande non diventerò mai una brava fotografa!! Pertanto quando guarderete le fotografie...abbiate pietà di me..

Dunque, questo é quanto é emerso la settimana scorsa dalle mie elucubrazioni di animo irrequieto (grazie al cielo mi prende in modo produttivo!). Questo primo lavoro lo dedico all'Antonella (mia mentore di blog) perché é stato il motivo per cui abbiamo instaurato il primo contatto: le sue scarpine. Cara Anto, spero di non aver deluso le tue aspettative: guarda la tua allieva cosa é riuscita a fare...


Il modello é il tuo. Io ho semplicemente fatto un giro di punto gambero con un colore diverso perché la lana che ho usato era piuttosto anonima ma per provare la prima volta é andata benissimo. Che ne dici?


Poi, come vi avevo preannunciato ho portato a termine il mio gilè. Mi é piaciuto perché non é il solito modello. In realtà é aperto ai lati e di aggancia con dei lacci fissati alle estremità dei lati avanti e dietro.

La fonte é il primo numero di "Passione di maglia".
Poi, siccome un pensiero alla mia Topolina va sempre, ho fatto un'altro scaldacollo in stile vittoriano con abbinata una fascia per le orecchie. Purtroppo al momento non ho la modella perché, bontà sua!, é in montagna con i nonni a sciare mentre noi sem chi a lavurar! (mi son milanesa!). Le foto non gli rendono giustizia. A volte sembra rosa ma in realtà é il colore é panna.




Passiamo ai capellini... Nel tentativo di fare il capellino modello vertigo (non mi ricordo la fonte ma posso recuperarla se vi interessa) é venuto fuori un qualcosa di indefinibile. O meglio a me ricorda molto la caramella morositas alla fragola e panna ...





Invece poi, navigando sul sito di Soma http://http://leela-creazioni.blogspot.com/ (che ringrazio infinitamente per le istruzioni che mi ha inviato) ho visto i suoi simpaticissimi capellini e ne ho iniziato un anche io. In realtà l'ho già terminato ma non ho fatto in tempo a fotografarlo. Lo posterò domani, credo...


In questo momento sto lavorando sulle sciarpe delle amiche della cucciolotta. Ricordate? quella con il filato a pon-pon. E si, perché questa settimana, oltre che a produrre in modo spasmodico, ho anche fatto acquisti (ahimé in modo spasmodico!!!). Questo il risultato delle mie compere
Entusiasta come una bambina davanti ad un negozio di caramelle mi sono concessa una mezz'ora di relax nel mio ditrubutore di lana preferito Il Centro della Lana a Milano in via Montevideo. Sono tornata a casa con due etti di lana pon-pon per le sciarpotte delle amichette di Marty, mezzo chilo di cotone rosso di cui non so ancora cosa ne verrà fuori. Non so voi ma io quanto acquisto i filati mi lascio molto emozionare dai colori e dal morbidezza e quando entro la dentro mi perdo... e poi ho trovato i ferri nr. 20 che era un po' che cercavo. Voglio assolutamente fare la sciarpa della Giò!!!
Poi ho fatto una grande scoperta. Sabato scorso, libera da impegni filiari, ho fatto una passeggiata al mercato del mio paese e ho scoperto una nuova bancarella che vendeva filati a prezzi stracciatissimi!!!! Sono tornata a casa con mezzo chilo di lana merino rossa (in caso non l'aveste capito é il mio colore preferito) e mezzo chilo di lana merino viola melangiato. Con quest'ultima vorrei invece fare la sciarpa con l'uncinetto prendendo spunto dalla grande Giò!
Ora basta! "Ma quanto parla questa qui", direte voi!! In realtà mi piace condividere i miei pensieri e i miei progetti e non é finita qui! A domani con l'angolo vintage.
Un abbraccio e un maglioso saluto a tutte!
Vale

4 commenti:

  1. Ciao Vale, hai fatto tantissime cose e tutte molto belle! ovviamente sono curiosa di vedere il cappellino fatto con le mie istruzioni ... ;P
    ti abbraccio
    Soma

    RispondiElimina
  2. Olá
    Obrigada pela visita volte sempre!
    bjs
    Vânia

    RispondiElimina
  3. io mi farei volientieri un paio di quelle belle paperine... ma le spiegazioni? devo chiederle ad Antonella?
    ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao Casadellefate.
    Le scarpine sono bellissime, il cappellino viola, anche. E le cose che fai, anche. E il tuo pino di Natale qui a fianco, anche. E io sono contenta di aver scoperto il tuo blog. Anche.

    L.

    RispondiElimina

Ti ringrazio per la tua visita e per aver lasciato un commento... sei il benvenuto!

Si è verificato un errore nel gadget